Costanza

Regia : P. Calderoni
Prod. : MASTROFILM
Int. : Ricky Tognazzi

L'Unità - 27 settembre 1998

"Costanza" in tv, il volto di Monica Guerritore nella fiction di Rai. Con lei, Enzo Decaro e Ricky Tognazzi.

"Costanza", il personaggio della fiction, è una donna sfortunata. Ha problemi seri con la figlia adolescente, suo marito ha un infarto, la banca le nega il credito promesso mettendola in guai finanziari grandi come la sua boutique. Monica Guerritore è un'amante e frequentatrice di ruoli estremi e di eroine estenuate e questa parte le è piaciuta subito, al punto di decidere di tornare a lavorare per la Rai a distanza di ben 23 anni. Già allora racconta l'attrice "sentivo che sarei tornata qua. E mi è piaciuto farlo con questa storia, dove ho potuto riversare il mio tessuto affettivo, la mia stessa esperienza di donna che lavora e cerca di tenere insieme tanti ruoli faticosi." Fa parte un po' dello stile di Guerritore, del suo fascino sensuale dal coté austero. A cui non sono nemmeno estranei quei tremori d'ansia che assalgono Costanza, circondata da uomini peterpanteschi: Enzo Decaro ( il marito Giorgio) assetato di vita con spider e amante dopo la paura dell'infarto, Ricky Tognazzi (padre della figlia Laura) figlio dei fiori anni Novanta riciclato in importatore di mobili esotici. In un crepuscolo fatto di scontri generazionali e professional-emotivi Costanza troverà nuovi e più veri equilibri. Perdendo un po' quell'attitudine di mamma-mammosa intenta a proteggere e a tener tutto sotto controllo e diventando più umanamente femmina, se non folle, almeno più spensierata.

Continua »